ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bosnia, bimbo muore nell'esplosione di una mina

Lettura in corso:

Bosnia, bimbo muore nell'esplosione di una mina

Dimensioni di testo Aa Aa

Aveva soltanto sei anni il bambino ucciso venerdì in Bosnia dall’esplosione di una mina a Olovo, nella parte orientale del Paese. I funerali si sono svolti sabato. Suo padre è ricoverato all’ospedale di Sarajevo.

Secondo le prime ricostruzioni il piccolo era andato con il papà a fare legna in una zona minata durante il conflitto dei primi anni ’90 e non ancora bonificata.

“Abbiamo sentito una forte esplosione – racconta la madre – poi ho sentito qualcuno chiamare Rukija, Rukija. Era mio marito, con in braccio mio figlio. Ha fermato una macchina e si è fatto portare in ospedale, io pensavo fosse vivo, ma era già morto”

Dalla fine della guerra in Bosnia, più di 1.670 persone, sono rimaste coinvolte in incidenti causati da mine: 580 i morti, 230 i bambini feriti o uccisi.

Circa 1.400 km quadrati, pari al 2,8% dell’intero territorio, sono considerati a rischio.

La gente continua a morire anche perché a causa dell’estrema povertà cerca di recuperare il metallo dalle mine per venderlo.