ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, il silenzio intorno al santuario di Sayyidah Zaynab

Lettura in corso:

Siria, il silenzio intorno al santuario di Sayyidah Zaynab

Siria, il silenzio intorno al santuario di Sayyidah Zaynab
Dimensioni di testo Aa Aa

Per le strade intorno al santuario di Sayyidah Zaynab, nella periferia sud orientale di Damasco il silenzio è irreale. Uno dei luoghi più importanti del pellegrinaggio sciita è da mesi teatro di scontri tra ribelli ed esercito siriano. Il brusio delle migliaia di fedeli in arrivo soprattutto dall’Iran è stato spento dai combattimenti.

“Non c‘è cibo – racconta una donna – tutti hanno abbandonato le case, io ho 10 figli, alcuni hanno ricevuto degli aiuti, ma nulla è più come prima” – le fa eco una bambina: “Abbiamo paura, piangiamo sempre, vogliamo solo che papà torni sano e salvo a casa”. Intanto è ancora giallo sulla sorte dei 48 pellegrini iraniani sequestrati dai ribelli una settimana fa. Il loro pullman è stato bloccato lungo la strada che porta all’aeroporto della capitale siriana.

Bora Bayraktar, euronews:

“Qui a Sayyidah Zaynab la tensione resta alta, tornavano dalla vista a questo santuario i fedeli iraniani rapiti nei giorni scorsi. Questo luogo ora appare deserto, quasi tutti i negozi sono chiusi”.