ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, i passi di Washington e Londra al fianco dell'opposizione

Lettura in corso:

Siria, i passi di Washington e Londra al fianco dell'opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua il braccio di ferro su Aleppo dove l’opposizione siriana prepara un nuovo affondo contro le forze fedeli al regime. Sostegno ai ribelli è giunto nelle ultime ore da Washington e Londra. Gli Stati Uniti annunceranno a breve nuove sanzioni economiche contro Damasco e chi sostiene il regime, un messaggio rivolto in particolare alle autorità iraniane.

Anche il Regno Unito tende una mano all’opposizione siriana e promette nuovi aiuti per circa 4 milioni di euro. Il ministro degli Esteri britannico William Hague: “Il sostegno che forniamo includerà anche i mezzi di comunicazione per aiutare gli attivisti politici a superare l’isolamento posto dal regime, per favorire la comunicazione con il mondo esterno. Il nostro aiuto si tradurrà in telefoni cellulari e satellitari, in equipaggiamento radio, utili ad ostacolare gli assalti del regime”.

L’emorragia di profughi dalla Siria continua e aumentano le vittime del conflitto. Sono una decina i morti ad Aleppo per l’esplosione di una bomba in una panetteria. Gli scontri continuano anche nella provincia settentrionale di Idlib ed in particolare nel nord ovest, queste immagini diffuse su internet dall’opposizione si riferirebbero alla città di Kafr Nabl.