ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bielorussia: arrestate due giornaliste per il caso degli orsachiotti

Lettura in corso:

Bielorussia: arrestate due giornaliste per il caso degli orsachiotti

Dimensioni di testo Aa Aa

Minsk non demorde sul caso dei teddy bears. Il presidente Alexader Lukashenko vuole andare fino in fondo e scoprire chi ha appoggiato il lancio di orsachiotti di peluche a sostegno della libertà di espressione.

“É stato tutto trasformato in uno scandalo – dice il presidente bielorusso – Ma si è trattato della violazione di tutti gli accordi. E ora la Lituania non puó sottrarsi. Deve spiegare perché ha messo a disposizione il proprio terriorio per violare la frontiera di uno stato”.

Era il quattro luglio quando dai cieli bielorussi vennero sganciati i teddy bears da un piccolo aereo preso in affitto da un’agenzia pubblicitaria svedese, scatenando la rabbia del governo Lukashenko.

Ora dopo la crisi diplomatica tra Minsk e Stoccolma, con l’espulsione del personale dell’ambasciata svedese, tocca ai giornalisti.

Due reporter bielorusse sono state arrestate mercoledí e condannate con multe salate per aver posato in una sessione di foto in solidarietà con i dissidenti. Si tratta di un blogger e un imprenditore arrestati il mese scorso con l’accusa di essere dietro il lancio di orsachiotti.