ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Usa in Vietnam per bonificare la diossina diffusa durante la guerra

Lettura in corso:

Gli Usa in Vietnam per bonificare la diossina diffusa durante la guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo decenni di attesa, sono cominciate in Vietnam le operazioni per la bonifica di ampie parti del territorio contaminate dall’agente Orange, una arma chimica contenente diossina usata dall’esercito degli Stati Uniti durante la guerra.

Impegnativa la tecnica impiegata, come spiega l’ambasciatore di Washington ad Hanoi.

“Questo procedimento fa ricorso ad alte temperature che spezzano gli atomi di diossina presenti nel suolo contaminato, e lo riportano ai valori standard per le molte donne e uomini che lavorano nell’area. La diossina è una eredità del doloroso passato che condividiamo, ma il progetto che inauguriamo oggi, mano nella mano coi vietnamiti, è il simbolo di un auspicabile futuro che costruiremo assieme”.

I tecnici cominceranno dai tre siti maggiormente contaminati, dove si registra un tasso di diossina pari a 400 volte le soglie di legge.

Secondo il governo di Hanoi sul paese sono stati fumigati 80 milioni di litri di sostanze nocive, esponendo tre milioni di persone ad alte concentrazioni di diossina. Un milione, tra cui molti bambini, ne subiscono ancora le conseguenze, essendo ammalate di cancro, deformazioni fisiche ed altre disfunzioni. Nessuna vittima è stata finora indennizzata da parte degli Stati Uniti.