ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Olimpiadi 2016: Rio si prepara ai primi Giochi del Sudamerica


mondo

Olimpiadi 2016: Rio si prepara ai primi Giochi del Sudamerica

Se in questi giorni a Londra si concentra l’attenzione mondiale, tra quattro anni a catturare lo sguardo planetario sarà Rio de Janeiro.

Seconda città del Brasile, una delle destinazioni in assoluto piu’ attraenti, Rio è popolarissima tra i turisti per bellezza del paesaggio e vivacità della vita sociale.

I lavori per l’Olimpiade carioca procedono a pieno ritmo. Costruire nuove impianti e infrastrutture non sarà tuttavia difficile quanto contrastare disparità sociali e criminalità.

Carlos Villanova, direttore della Comunicazione di Rio 2016 ha parlato con il corrispondente da Londra di Euronews Ali Sheikholeslami delle indiscrezioni riguardo le spese che sarebbero lievitate di cinque volte il budget previsto.

“Cerchiamo di far fronte alla nostra attuale situazione. Avevamo un budget sufficiente ma quando lo abbiamo redatto, non includeva due nuovi sport che saranno invece presenti ai prossimi Giochi, il rugby e il golf. Per questo abbiamo una nuova situazione economica. Nei prossimi mesi procederemo ad una prima revisione di bilancio che terrà conto di queste nuove spese”.

Euronews: “Come lei sa, nel 2011 il pilota di Formula 1 Jenson Button è stato vittima di un’aggresssione armata. Come intendete garantire la sicurezza in città a migliaia di persone tra atleti, delegati e capi di Stato ? “

Carlos Villanova: “Si è trattato di un caso isolato. E per come è andata, poteva accadere in qualunque altra città del mondo. Quello che posso dire è che qui a Rio normalmente i grandi avvenimenti si sono sempre svolti senza alcun incidente”.

Euronews: “Londra ha cercato di apportare miglioramenti, grazie all’Olimpiade, nelle aree piu’ svantaggiate dell’Est. Continuerete sulla stessa linea anche a Rio? Ci sono progetti che riguardano le zone delle favelas ?”

Carlos Villanova: “Quando si è parlato della cifra da destinare alla sicurezza si è deciso di modificare i magri investimenti previsti in un piano assai piu’ ambizioso che riguarda l’intera filosofia della sicurezza in città. Questo piano ha continuato a svilupparsi ed oggi abbiamo molte iniziative tra cui le UPP, le Unità di polizia pacificatrice che sono soltanto una delle idee che contribuiranno a mostrare un volto diverso delle cosiddette favelas di Rio.”

Prossimo Articolo

mondo

Il premier egiziano: "Appoggio l'operazione antiterrorismo dell'esercito"