ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Monaco 40 anni dopo: famiglie vittime criticano il Cio

Lettura in corso:

Monaco 40 anni dopo: famiglie vittime criticano il Cio

Dimensioni di testo Aa Aa

Parole come pietre contro il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale Jacques Rogge durante la cerimonia di commemorazione del massacro di Monaco. Quarant’anni dopo la strage di 11 atleti e tecnici israeliani alle Olimpiadi del 1972, il rifiuto da parte dell’organizzazione di far osservare un minuto di silenzio in occasione della cerimonia di apertura di Londra 2012 continua a scatenare veleni.

“Vergogna al Comitato Olimpico Internazionale perché avete abbandonato 11 membri della vostra famiglia olimpica. Avete discriminato le vittime di Monaco solo perché isreaeliani ed ebrei” ha attaccato la vedova di una delle vittime.

La cerimonia tenutasi alla Guildhall di Londra è stata organizzata, come in occasione di ogni Olimpiade sin 2000, dallo Stato Ebraico e non dal Comitato Olimpico.

Il 5 settembre del 1972 un commando palestinese del gruppo Settembre Nero fece irruzione nelle stanze della delegazione israeliana del villaggio olimpico di Monaco uccidendo 11 persone tra tecnici e atleti.