ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Aleppo sotto scacco. Ribelli rapiscono 48 iraniani

Lettura in corso:

Siria: Aleppo sotto scacco. Ribelli rapiscono 48 iraniani

Dimensioni di testo Aa Aa

Aleppo nella morsa dell’esercito di Bashar Al Assad. I ribelli asserragliati nella seconda città della Siria tengono testa ai militari fedeli a Damasco: sarebbero circa 20.000 quelli schierati nella città sorvolata dai Mig dell’aviazione siriana.

Ma mentre ad Aleppo ribelli e militari si affrontano strada per strada, il conflitto siriano compie un salto di qualità: l’Iran irrompe per la prima volta in maniera diretta nella guerra siriana.

Un gruppo di ribelli dell’Esercito Libero Siriano assicura di avere catturato 48 membri del regime di Teheran, compresi rappresentanti dei Guardiani della Rivoluzione. Secondo l’Iran si tratta invece semplicemente di pellegrini sciiti.

Un annuncio che arriva in contemporanea con il discorso incendiario tenuto dal Presidente del Parlamento iraniano Alì Larijani: “le fiamme che divampano in Siria bruceranno anche i sionisti”. Una assai poco velata minaccia contro Israele, condita con le accuse agli Stati Uniti e ai Paesi Arabi che interferiscono nelle vicende interne dell’alleato siriano.

Un aumento della tensione che corrisponde al concentrarsi della guerra civile sempre più vicino al cuore del regime: a Damasco l’offensiva dei ribelli ha subito una momentanea battuta d’arresto, ma il sequestro degli iraniani nella capitale dà la misura del crescendo del conflitto.