ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Restituiti all'Afghanistan tesori rubati

Lettura in corso:

Restituiti all'Afghanistan tesori rubati

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono l’altro volto dell’Afghanistan, quello spesso oscurato da una cronaca dominata dalla lotta ai taleban. Più di ottocento reperti archeologici che erano stati rubati durante la guerra civile e poi finiti sul mercato nero sono stati restituiti al Museo Nazionale afghano, dopo essere stati recuperati dalla polizia britannica con l’aiuto del British Museum.

La consegna è avvenuta nel corso di una cerimonia al museo, alla presenza del console generale britannico a Kabul Colin Crorkin: “Ci ricordano che i disordini dell’era taleban e della conseguente lotta contro gli insorti e per un Afghanistan pacifico sono eventi relativamente piccoli in un quadro più ampio – ha detto -. Ci danno un senso di prospettiva che solo la cultura può offrire”.

Alcuni di questi pezzi risalgono a quattromila anni fa, ci sono diverse statue di Buddha, e complesse sculture in avorio. Gli archeologi afghani temevano fossero perduti per sempre. Ora gioiscono per una ritrovata fonte di orgoglio nazionale.