ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La recessione in Italia durerà anche nel 2013. Standard and Poor's abbassa il rating di 15 banche

Lettura in corso:

La recessione in Italia durerà anche nel 2013. Standard and Poor's abbassa il rating di 15 banche

Dimensioni di testo Aa Aa

La recessione in Italia durerà anche nel 2013, e le banche soffriranno più del previsto. Con questa motivazione l’agenzia di rating Standard an Poor’s ha abbassato le note di 15 istituti di credito italiani.
 
Con un Pil in calo del 2,1 per cento nel 2012 e dello 0,4 per cento nel 2013, le operazioni finanziarie sui mercati italiani passano da “rischio intermedio” a “rischio elevato”.
 
Poche ore prima della decisione dell’agenzia di rating, il premier italiano Monti aveva escluso di ricorrere agli aiuti europei, aiuti che di fatto causerebbero un commissariamento della politica economica dell’esecutivo. Una posizione identica a quella assunta dal capo del governo spagnolo, Mariano Rajoy.
 
Sia Roma che Madrid da giorni sollecitano le istituzioni finanziarie europee ad affermare formalmente che in caso di bisogno il meccanismo anti-spread scatterà in maniera automatica. Un dettaglio considerato come un deterrente nei confronti della speculazione.