ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ramadan: venerdì di preghiera ad Al-Alqsa, Israele rafforza sicurezza

Lettura in corso:

Ramadan: venerdì di preghiera ad Al-Alqsa, Israele rafforza sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

I militari israeliani rafforzano la sicurezza attorno alla moschea di Al-Aqsa, a Gerusalemme.

Nel terzo venerdì di Ramadan, almeno 320mila credenti palestinesi si sono diretti verso il terzo più importante sito sacro all’Islam.

Accesso consentito alle donne, mentre è stato proibito agli uomini di età compresa tra i 12 e i 40 anni. Respinti dalle autorità israeliane tutti i fedeli provenienti dalla Cisgiordania. In molti tengono i documenti di riconoscimento in mano, perché sono controllati più volte in un giorno.

Gerusalemme est è stata occupata dagli israeliani nel 1967, ma lo spazio che comprende la moschea è sotto la custodia delle autorità religiose islamiche.

Al termine della preghiera, i fedeli dovranno ripetere i controlli ai checkpoint che separano Gerusalemme da Betlemme e Ramallah. Restrizioni più leggere degli altri anni, spiega la polizia israeliana. Una punizione collettiva, secondo i palestinesi, che impedisce la loro mobilità.