ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Via libera a nuovi tagli per restare nell'Eurozona. Si amaro di Atene a una nuova stretta da 11 miliardi

Lettura in corso:

Via libera a nuovi tagli per restare nell'Eurozona. Si amaro di Atene a una nuova stretta da 11 miliardi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un boccone amaro da accettare anche a malavoglia.  

Il Governo greco si accorda per nuovi tagli- 11 miliardi e mezzo di euro- chiesti dalla Troika per ottenere l’ultima tranche di aiuti, decisa a marzo scorso,  per 130 miliardi di euro.
 
Il premier Samaras ha ribadito che la Grecia sarebbe abbandonata dai  creditori se non riducesse la spesa pubblica.
 
“Il primo ministro dice che dobbiamo accettare come condizione necessaria per il nostro paese per rimanere nell’Eurozona e continuare a negoziare, ha detto il Ministro delle Finanze greco. Accettiamo quindi di tagliare la spesa pubblica per altri 11 miliardi e mezzo”.
 
Il dirigente socialista Evangelos Venizelos, si dice obbligato ad accettare e pronto a rimandare  la richiesta di un‘ immediata rinegoziazione del debito, posizione condivisa anche dalla sinistra democratica
 
 
“Quello su cui siamo d’accordo  é che le ricadute sociali sulle classi piu’ deboli saranno minime. Non adotteremo misure che strozzino la popolazione”. 
 
 
Intanto in Grecia si moltiplicano le manifestazioni contro le misure di austerity imposte ai cittadini.  
 
Il dettaglio delle nuove misure sarà definito per la fine d’agosto.