ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Draghi delude i mercati

Lettura in corso:

Draghi delude i mercati

Dimensioni di testo Aa Aa

Chi si aspettava misure forti e concrete a difesa dell’eurozona è rimasto deluso. Cosi come chi aspettava una risposta alla polemica con la Bundesbank, irremovibile sulla licenza bancaria al fondo europeo salva stati. Nulla di tutto questo. Il presidente della Bce Mario Draghi, dopo il direttivo all’Eurotower, si è limitato, per così dire, a ribadire posizioni note e a stimolare i governi all’azione.

«Entro il proprio mandato, che è quello di mantenere la stabilità dei prezzi nel medio termine e nel rispetto della propria indipendenza nell’assumere decisioni di politica monetaria, la Bce potrebbe intraprendere operazioni sul mercato aperto nel volume adeguato per raggiungere gli obiettivi previsti»

Il vincitore si chiama Jens Weidmann, è il giovane falco capo della Bundesbank,il quale aveva duramente ammonito la Bce del cui vertice ovviamente fa parte a non andare oltre il suo mandato di difesa della stabilità monetaria e quindi a non acquistare titoli sovrani Adesso vedremo quanti ne pagheranno le conseguenze. I mercati non promettono nulla di buono, la tempesta continua.