ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo cellula neonazi in Germania, nominato nuovo capo intelligence

Lettura in corso:

Scandalo cellula neonazi in Germania, nominato nuovo capo intelligence

Dimensioni di testo Aa Aa

Cambio al vertice dei servizi segreti interni della Germania. Hans-Georg Maassen prende il posto di Heinz Fromm, accusato di aver coperto una cellula neonazista.

L’ex numero uno dell’intelligence di Berlino avrebbe distrutto il fascicolo su un gruppo di terroristi nel novembre del 2011, quando l’incendio di una casa in Sassonia, svelò il covo di tre neonazi. Due di loro erano stati ritrovati morti non lontano dall’abitazione, un terzo membro, una donna, è stata arrestata.

Il gruppo, noto col nome di ‘Clandestinità neonazista’, è responsabile dell’omicidio di 8 immigrati turchi, di un cittadino greco e di un agente di polizia nel periodo fra il 2000 e il 2007. I servizi segreti sapevano, ma non li hanno fermati e, addirittura, li avrebbero usati come informatori.

Uno scandalo che è arrivato in parlamento con un’interrogazione di Socialdemocratici e Verdi sul ruolo degli apparati deviati delle forze di polizia molto vicini all’Npd, il partito di estrema destra.

In ogni caso, la messa al bando del movimento non compare nell’agenda politica tedesca.