ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: senza cibo e tetto, le condizioni disperate dei civili

Lettura in corso:

Siria: senza cibo e tetto, le condizioni disperate dei civili

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di migliaia di sfollati, civili costretti a vivere sotto le bombe e bisognosi di tutto. In Siria le condizioni della popolazione sono disperate. Medicins du monde ha chiesto ai belligeranti di risparmiare i civili e gli ospedali.

Abbiamo sentito Majid Abdul-Nour, attivista di un network antigovernativo.

“La situazione umanitaria ad Aleppo è catastrofica. A causa dei bombardamenti, abbiamo avuto oltre duecentomila sfollati negli ultimi giorni e oltre 700mila dall’inizio dei combattimenti tra l’esercito siriano libero e quello di Assad”.

“La maggior parte è rifugiata in villaggi, scuole, parchi e anche sui marciapiedi perché non sa dove andare. Siamo di fronte a una catastrofe umanitaria. Non ci sono agenzie umanitarie che si occupino di loro. Hanno bisogno di beni di prima necessità: acqua, cibo, medicine e un tetto. Si sono spostati in periferia, la situazione laggiù è più grave che in città. In centro la maggior parte dei negozi e dei panifici è chiusa, e questo rende impossibile la vita quotidiana, perché mancano del tutto i prodotti alimentari”.

“Ogni giorno ci sono in media 40-50 morti e decine di feriti gravi che possono morire o rimanere disabili a vita”.