ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: discussioni aperte su nuove misure di austerity

Lettura in corso:

Grecia: discussioni aperte su nuove misure di austerity

Dimensioni di testo Aa Aa

Discussioni a oltranza in Grecia per creare un quadro strategico che faccia uscire il paese dalla recessione.
I dirigenti dei partiti di coalizione hanno deciso di proseguire i negoziati per elaborare un piano di austerity che faccia risparmiare altri 11 miliardi e mezzo di euro al paese tra il 2013 e il 2014. Un obiettivo necessario per sbloccare 31 miliardi e mezzo di finanziamenti nel quadro del piano di salvataggio Fmi-Unione europea.

“Le scelte che facciamo -ha dichiarato i ministro delle Finanze – non devono distruggere la possibilità di ri-negoziare e soprattutto la possibilità per la Grecia di rimanere nell’Eurozona”.

Il sistema bancario greco continua a faticare nel cercare di sopravviere alla crisi. L’istituto privato Piraeus Bank ha acconsentito all’acquisizione degli asset sani della concorrente ATEbank, detenuta al 90% dal governo.

“Come cittadini greci crediamo che questo sia il più grave scandalo del paese -ha dichiarato il presidente del sindacato della Atebank – una banca statale è stata venduta al settore privato nonostante non fosse in difficoltà”.

ATEbank, in realtà deficitaria, necessita di iniezioni di capitali per continuare a operare. Gli impiegati del settore bancario hanno lanciato uno sciopero di 24 ore lunedì, preoccupati per il futuro del settore.