ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stop al capitalismo nello sport. Proteste a Londra 2012.

Lettura in corso:

Stop al capitalismo nello sport. Proteste a Londra 2012.

Dimensioni di testo Aa Aa

Fuori il capitalismo dallo sport. Altro slogan, altre proteste a Londra 2012. Stavolta, a manifestare è stato un comitato, il Counter Olimpics Network. Centinaia di simpatizzanti sono scesi in piazza in nome di un ritorno alle origini. Basta con sponsor milionari, e aziende che sfruttano le competizioni sportive, ad uso e consumo, dei propri interessi.

“I manifestanti presenti qui a East London dicono di non avere nulla contro i Giochi Olimpici. Semplicemente sono contro ogni tipo di sponsorizzazione aziendale delle varie discipline”.

“Le Olimpiadi dovrebbero essere solo una festa dello sport, nient’altro che questo, e sottostare a delle regole etiche, ma non è così. Ci sono interferenze da parte delle multinazionali che utilizzano le Olimpiadi per presentarsi come società pulite, quando invece commettono ogni genere di abusi”.

Il concetto è chiaro: i governi chiedono austerità e rigore ai cittadini, anche il mondo dello sport, però, dovrebbe fare altrattamento. C‘è chi fa notare come diversi sponsor abbiamo ottenenuto, nel corso degli anni, sempre maggior potere. A favore dei marchi, ma non sempre, a favore dello spirito olimpico.