ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Ban Ki-Moon a Damasco, non usate armi chimiche

Lettura in corso:

Siria: Ban Ki-Moon a Damasco, non usate armi chimiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Ad Aleppo le forze del regime siriano sono quasi al completo e si preparerebbero a lanciare l’assalto. Diversi quartieri sono stati colpiti da elicotteri con mitragliatori, una settimana dopo l’apertura del nuovo fronte.

Mentre le truppe di Bashar Al Assad potrebbero compiere un’offensiva su ampia scala nel fine settimana, i ribelli controllano i vicoli della seconda città del Paese. Solo negli ultimi due giorni in tutta la Siria sono morte oltre duecento persone.

Il segretario generale dell’ONU chiede a Damasco di fermarsi. “Resto profondamente preoccupato da tutti questi resoconti sul possibile uso di armi chimiche”, afferma Ban Ki-Moon. “Chiedo di nuovo alle autorità siriane di affermare categoricamente che non useranno le armi chimiche o altri tipi di armi di distruzione di massa in nessuna circostanza. Questa è la mia ferma richiesta”.

Preoccupata per le crescenti minacce ai civili l’Alto commissario Onu per i diritti umani Navi Pillay. “L’Alto commissario, sulla base delle prove raccolte da diverse fonti credibili”, dice il suo portavoce, Rupert Colville, “ritiene che in Siria sono stati commessi e continuano a essere commessi crimini contro l’umanità e crimini di guerra”.

I ribelli hanno affermato di aver catturato un centinaio di soldati e di miliziani lealisti ad Aleppo e nella provincia di Idlib, mostrandoli in un video diffuso su internet.