ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: esercito e ribelli verso Aleppo, attesa una vasta offensiva

Lettura in corso:

Siria: esercito e ribelli verso Aleppo, attesa una vasta offensiva

Dimensioni di testo Aa Aa

Esercito e ribelli si dirigono in massa verso Aleppo. La capitale economica della Siria, che è stata già al centro di scontri, sarà teatro di un’offensiva su ampia scala, tra venerdì e sabato, secondo i militari. Gli insorti resistono e controllano le zone periferiche a sud e a est. Aspettano l’arrivo di rinforzi, circa 2000 uomini.

“Li abbiamo attaccati qui, vicino alla moschea e al centro della polizia militare”, dice un ribelle. “C’erano circa 300 soldati. Avevano carri armati come questo”.

Cento carri armati e diversi veicoli militari sono arrivati ad Aleppo secondo l’esercito siriano libero.
La stampa ufficiale ha definito l’offensiva imminente “la madre di tutte le battaglie”, terminologia utilizzata da Saddam Hussein in occasione della prima guerra del Golfo.

Gli Stati Uniti escludono un intervento militare. “Temiamo di assistere a un massacro ad Aleppo”, dice la portavoce del dipartimento di Stato, Victoria Nuland. “Pare che il regime stia preparando proprio questo. Visto che manca la possibilità di lavorare nel quadro dell’Onu, dobbiamo raddoppiare gli sforzi al di fuori del sistema delle Nazioni Unite”.

Dalla Siria verso il Kurdistan iracheno sono fuggiti in migliaia, oltre undicimila, molti trovano riparo nel campo di Domiz che viene allargato per far fronte all’afflusso. Baghdad ha inviato decine di carri armati verso al Qaim, nella provincia di Al Anbar, per il controllo della frontiera.