ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: troika ad Atene per rispetto degli accordi

Lettura in corso:

Grecia: troika ad Atene per rispetto degli accordi

Dimensioni di testo Aa Aa

I creditori internazionali mantengono la pressione sulla Grecia, affinché rispetti l’accordo di febbraio. I rappresentanti di Fmi, Bce e Unione Europea hanno incontrato il premier conservatore Antonis Samaras e resteranno ad Atene fino a lunedì. L’esecutivo giovedì ha deciso nuovi tagli, da oltre 11 miliardi di euro per il biennio 2013-2014.

“Il primo ministro”, dice il portavoce del governo Simos Kedikoglou, “è stato informato dai rappresentanti della troika delle iniziative necessarie per riportare il programma della Grecia sul binario giusto”.

In cambio il governo vuole che la troika gli conceda più tempo per ridurre il deficit, per non affossare ulteriormente l’economia.

“Credo sia molto importante”, afferma l’analista Theodore Krintas, “rassicurare i mercati con il fatto che la coalizione di governo sia pronta ad attuare le misure e che quindi non ci siano sorprese. E’ quello che succederà secondo me”.

Intanto la zona euro starebbe preparando un piano dell’ultima chance per ridurre il debito greco di almeno 70 miliardi di euro attraverso una nuova svalutazione di titoli ellenici.