ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Effetto Draghi, mercati e governi mostrano ottimismo

Lettura in corso:

Effetto Draghi, mercati e governi mostrano ottimismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Mario Draghi, il presidente della Bce ottiene il risultato cercato, almeno per ora. L’approvazione dei mercati e la fiducia dei governi. Anzi,secondo il quotidiano francese Le Monde anche le stesse cancellerie europee sarebbero pronte a fare il possibile per far scendere i tassi italiani e spagnoli.

“Mi fido di Draghi. Credo che farà tutto il necessario per calmare i mercati e far scendere i tassi di interesse in Spagna e in Italia”.

Sul mercato obbligazionario italiano i rendimenti a 6 mesi sono scesi a circa il 2,5%. Si tratta del rendimento più basso dal maggio scorso. Ad indicare un ritorno di fiducia verso il debitore Italia.

“C‘è stato effettivamente un effetto positivo a seguito delle dichiarazioni della Banca Centrale Europea di ieri e su cui i mercati già sul secondario hanno reagito in maniera molto molto buona e anche a livello di aste sul primario i tassi di interesse sono leggermente scesi rispetto alla precedente asta”, ha detto Emanuele Bonabello, gestore di banca Finnat.

Ma la Bundesbank continua a smorzare gli entusiasmi. Non piace che la Bce acquisti i titoli del debito delle economie europee. “E’ un meccamismo che innesca gli incentivi sbagliati”, ha detto il portavoce dell’istituto centrale tedesco.

La Bce ha già speso 210 miliardi di euro nell’acquisto di titoli di stato, comprandoli sul mercato secondario, cioè non direttamente dai varii ministeri del tesoro europei.