ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Peugeot: primo semestre 2012 in rosso, piano tagli + 1,5 Mld entro il 2015

Lettura in corso:

Peugeot: primo semestre 2012 in rosso, piano tagli + 1,5 Mld entro il 2015

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiude in rosso il primo semestre 2012 per la casa automobilistica francese Psa Peugeot Citroen che ha presentato mercoledì mattina i risultati annunciando un nuovo piano di riduzione dei costi.

Il gruppo francese dichiara di aver perso 819 milioni di euro con un fatturato in contrazione del 5,1%. Il costruttore punta sul piano di riassetto: un impatto positivo sui conti da 1,5 miliardi di euro di qui al 2015 anche con il taglio di 8.000 dipendenti.

In agitazione sindacati e lavoratori che manifestano a Parigi contro il ridimensionamento della rete di produzione e la chiusura del sito di Aulnay, vicino Parigi.

“Non sono i dipendenti a dover pagare per il deficit della societa – dichiara Jean-Pierre Mercier, il responsabile del sindacato Cgt. Gli azionisti hanno ricevuto 2,7 miliardi di euro in dividendi e inoltre hanno acquisito 3 miliardi di azioni in borsa”.

I sindacati incassano, intanto, una prima vittoria, l’elezione di un esperto contabile che dal 27 agosto verificherà il passivo. Le proteste sono destinate ad andare avanti, il piano di sostegno alla filiera auto appena varato dal governo francese non prevede incentivi sufficienti.