ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra 2012: entrano in vigore le "corsie olimpiche"

Lettura in corso:

Londra 2012: entrano in vigore le "corsie olimpiche"

Dimensioni di testo Aa Aa

Per adesso sembra filare tutto liscio, ma quando le Olimpiadi prenderanno il via, dopodomani, la gara inizierà non solo per gli atleti, ma anche per i londinesi alle prese con il traffico e i quasi duecento chilometri di corsie preferenziali off-limits. Per loro.

Entrate in vigore oggi, sono destinate alla grande famiglia olimpica, non solo i concorrenti, ma anche vip, giornalisti e addetti ai lavori. Chi sgarra paga una multa di quasi 170 euro. Resteranno attive dalle 6 del mattino alla mezzanotte, fino al 14 agosto.

I taxisti, esclusi, lamentano disagi che si aggiungono agli altri grattacapi. “Siamo arrivati da Heathrow in metropolitana e faceva molto caldo – dice un turista dell’Arizona -. Ci hanno detto di salire sul quel treno perché avrebbe potuto essere l’unico a disposizione, e che c’erano stati parecchi problemi con i treni”.

Invece di scattare come gli atleti, residenti, turisti e tifosi olimpici saranno forse costretti a muoversi a passo di lumaca. Ma se c‘è chi consiglia di stare alla larga da Londra fino alla fine dei giochi, gli organizzatori sdrammatizzano. “Beh… – dice il presidente del Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Londra Sebastian Coe – immaginate un po’… Quando milioni di persone arrivano nella vostra città e ci sono 17.000 atleti che esigono puntualità, e si deve pensare a tante cose, non solo a loro ma anche alle conseguenze dei giochi sulle persone… ci sarà del movimento ma divertitevi, sono i Giochi Olimpici”.