ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage di Aurora: Holmes davanti al giudice, dolore dei parenti delle vittime

Lettura in corso:

Strage di Aurora: Holmes davanti al giudice, dolore dei parenti delle vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

James Holmes, il 24enne ritenuto responsabile della strage del cinema di Aurora, vicino a Denver, è comparso davanti alla Corte in Colorado. Siede al banco degli imputati, barba incolta, capelli ancora tinti di rosso, sguardo perso, a tratti fisso nel vuoto, probabilmente sedato. Il presunto killer ha ascoltato in silenzio i capi d’accusa pronunciati dal giudice alla sua prima udienza preliminare, durata pochi minuti.

Grande il dolore dei parenti delle vittime: “Ho visto in faccia il codardo – dice Tom Teves, il papà di Alex. Mio figlio lo avrebbe messo al tappeto senza una sola goccia di sudore.”

“Nel cuore dei genitori di James ci sono le vittime e le loro famiglie – ha dichiatato l’avvocato degli Holmes, Lisa Damiani. In questo momento desiderano mantenere il riserbo su James e sui loro rapporti con lui. E vi ringraziano per la comprensione.”

I parenti delle vittime chiedono che sia fatta giustizia nei confronti di chi ha aperto il fuoco senza pietà, spezzando 12 vite e sconvogendo tutta l’America. Holmes rischia la pena di morte, le accuse a suo carico saranno formalizzate solo lunedì 30 luglio.