ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria ammette di avere armi chimiche

Lettura in corso:

Siria ammette di avere armi chimiche

Dimensioni di testo Aa Aa

La Siria ha armi chimiche e sarebbe pronta ad usarle contro aggressori esterni. Ma non contro i ribelli che da 16 mesi si oppongono al regime di Bashar Al Assad. La ha voluto sottolineare il ministero degli Esteri siriano precisando che le armi sono al sicuro e custodite dall’esercito.

E’ la prima volta che la Siria fa una tale ammissione. Il governo di Damasco in effetti non è tra i firmatari dell’accordo del che vieta l’uso, la produzione e lo stoccaggio di armi chimiche.

“Credo sia parte di una strategia del terrore. Il messaggio sulle armi chimiche è cosa accadrebbe a queste armi dopo il collasso del regime. Potrebbero finire nella mani di Alqaeda, di terroristi. Fa tutto parte del tentativo di instillare la paura di un post-Assad. Ecco perché sono molto scettico in proposito”.

Israele si è gia detto pronto a intervenire per non far finire queste armi nelle mani sbagliate.
Secondo gli esperti si tratta di uno degli arsenali chimici più vasti al mondo. Molti si chiedono ora se chi le controlla continerebbe a farlo anche dopo una eventuale caduta del regime?