ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: serie di attentati nel terzo giorno di Ramadan, centinaia tra morti e feriti

Lettura in corso:

Iraq: serie di attentati nel terzo giorno di Ramadan, centinaia tra morti e feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono più di cento le persone morte in una raffica di attentati avvenuta in Iraq al terzo giorno di Ramadan. È uno dei bilanci più gravi degli ultimi tempi. L’attacco più sanguinoso è stato perpetrato a Taji, situata a 25 chilometri a nord di Baghdad.

Un residente racconta: “Quindici minuti prima dell’esplosione non c’era alcun veicolo nei paraggi. Poco dopo c‘è stata l’esplosione. Mi chiedo dove siano le autorità, dove sia la polizia. Una quindicina di case è stata rasa al suolo”.

Dalla capitale alla città petrolifera Kirkuk, nel nord del Paese, da Sadr City a Diwaniya, sono una decina i luoghi colpiti. Gli attentati hanno fatto anche quasi trecento feriti. Tra le vittime ci sono anche poliziotti e militari. Ad entrare in azione kamikaze e commando armati.

Periodo considerato sacro ma sovente segnato da violenze, il mese del digiuno del Ramadan è iniziato sabato. Già all’indomani erano morte decine di persone in un’altra serie di attacchi. Gli attentati non sono stati rivendicati, ma le autorità sembrano puntare il dito contro gruppi legati ad al Qaida, che nei giorni scorsi aveva annunciato l’intenzione di intensificare l’offensiva.