ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stragi del 22 luglio 2011, la Norvegia ricorda le 77 vittime

Lettura in corso:

Stragi del 22 luglio 2011, la Norvegia ricorda le 77 vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Il killer ‘‘ha fallito, il popolo ha vinto’‘. Il primo ministro norvegese Jens Stoltenberg ha aperto con queste parole la cerimonia in ricordo delle vittime delle stragi di Oslo e Utoya dove 77 persone morirono per mano dell’estremista di destra Anders Behring Breivik.
 
Stragi che hanno colpito al cuore un Paese, la sua capitale e i suoi giovani che rappresentano l’attacco più sanguinoso contro la Norvegia dalla fine della seconda guerra mondiale.
 
La giornata di commemorazione è iniziata con la deposizione di una corona di fiori nel luogo in cui esplose la bomba, vicino al palazzo del governo, ed è stata seguita da una messa nella cattedrale di Oslo.
 
Riservata ai parenti delle vittime – senza la presenza dei giornalisti – la cerimonia sull’isola di Utoya.