ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gelato: dopo l'università ecco ora il museo

Lettura in corso:

Gelato: dopo l'università ecco ora il museo

Dimensioni di testo Aa Aa

Con 36mila gelaterie operanti in Italia e molte che continuano ad aprire sembra proprio ci sia un boom di gelato in tutto il paese e chi produce le macchine per sfornare la deliziosa crema sottozero sa bene come sfruttare la nuova mania che ha ormai assunto proporzioni globali.

E’ cosi che la Carpigiani, principale produttore di macchine per il gelato, dopo aver inaugurato un’università del gelato ha ora lanciato, in piena estate il Museo del Gelato.
Andrea Cocchi è l’amministratore delegato della Carpigiani: “In questo periodo di crisi e di difficoltà abbiamo aumentato gli investimenti, la conoscenza e la cultura del gelato e vorremmo portarla in tutto il mondo, se possibile”.
Il museo sarà ad Anzola Emilia e costerà oltre un milione di euro. Un vero investimento per uno spazio espositivo di 1000 metri quadrati ricavato dallo stabilimento produttivo.