ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi in Portogallo, Spagna, Grecia e Italia

Lettura in corso:

Incendi in Portogallo, Spagna, Grecia e Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

Vaste zone dell’isola di Madera, in Portogallo, sono avvolte dalle fiamme. Uno spettacolo impressionante, forse provocato da criminali. Si indaga infatti sull’ipotesi di un’origine dolosa.

Nella località di Santa Cruz, distrutte una quindicina di case. Evacuati un centro medico e una scuola. Il fumo è arrivato a lambire l’aeroporto di Funchal, causando ritardi di alcuni voli. Gli alberghi dell’isola restano comunque in funzione e pronti ad accogliere i turisti.

Anche altre località portoghesi, nell’Algarve e nella regione di Tavira, combattono contro gli incendi.

Migliora la situazione in Spagna, alle Canarie, dove 5000 ettari di bosco sono andati distrutti sull’isola di Tenerife. Il rogo sta rallentando la sua avanzata e le autorità ritengono che possa essere estinto presto.

In Grecia, nuovi incendi si aggiungono alle decine già segnalate nei giorni scorsi. Sei case danneggiate a Keratea, 40 chilometri a sud-est di Atene, dove sono stati evacuati un monastero, una casa di riposo e una colonia estiva con 300 bambini.

E’ stato circoscritto, ma continua a bruciare, il focolaio vicino a Patrasso. Sotto controllo il rogo a Kissamos, sull’isola di Creta.

Anche in Italia, soprattutto nelle regioni del centro-sud, una trentina di focolai hanno tenuto impegnati elicotteri, Canadair e squadre di terra. In Calabria un pensionato è morto mentre cercava di domare le fiamme nel suo fondo agricolo.