ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidente Kosovo incoraggia ultimi 5 Stati membri al riconoscimento

Lettura in corso:

Presidente Kosovo incoraggia ultimi 5 Stati membri al riconoscimento

Dimensioni di testo Aa Aa

Prosegue a piccoli passi il cammino di Pristina verso Bruxelles. Dopo il via al dialogo con il Kosovo sulle riforme da attuare nel Paese, il prossimo obiettivo è permettere ai cittadini dell’ex provincia serba di viaggiare liberamente nell’Unione. Punti centrali, anche gli accordi sulla gestione comune delle frontiere e sulla denominazione del Kosovo nei forum regionali, che Bruxelles invita a concretizzare al più presto.

Durante una visita ufficiale, il Presidente del Consiglio, Herman Van Rompuy, ha ricordato i settori in cui l’Unione si aspetta maggiore impegno: Stato di diritto, riforma della pubblica amministrazione, riforma elettorale e rapporti con le minoranze.

Uno dei maggiori ostacoli rimangono però i 5 Paesi europei che non riconoscono il Kosovo come Stato indipendente. E proprio a Spagna, Grecia, Cipro, Romania e Slovacchia è rivolto l’appello del Capo dello Stato:

“Incoraggio questi Paesi a seguire l’esempio della maggioranza degli Stati comunitari e a favorire una prospettiva europea concreta per i Balcani occidentali”.

Sciogliere il nodo dello status del Kosovo è un pre-requisito anche per l’ingresso nell’Unione della Serbia, Paese candidato all’adesione dallo scorso marzo.