ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra 2012: obiettivi diversi, per realtà diverse

Lettura in corso:

Londra 2012: obiettivi diversi, per realtà diverse

Dimensioni di testo Aa Aa

Il tempo stringe e gli allenamenti si fanno sempre piu’ intensi. Gli atleti che parteciperanno ai Giochi Olimpici di Londra sono ormai alle ultime fasi di preparazione, prima dell’apertura dell’evento sportivo dell’anno.

Cesar Cielo, campione olimpico nei 50 metri stile libero, tra una vasca e l’altra, ha parlato degli obiettivi del suo Brasile.

“Siamo in grado di vincere molte piu’ medaglie di quante ne abbiamo vinte a Pechino. Io daro’ il massimo e tifero’ per i miei compagni, sperando di realizzare i nostri sogni”

Gli allenamenti intensi proseguono anche in Congo, ma in condizioni decisamente diverse. Mbombo Soleil, alla sua prima Olimpiade, si sta preparando con i suoi connazionali in una piscina molto spartana.

“Molte persone sono qui per criticare ma non capiscono dove sia il vero problema. Non abbiamo una piscina olimpionica e quindi come potremmo allenarci? Non è come in altri sport dove si puo’ correre ovunque”.

Non è facile allenarsi in una piscina da 25 metri, condivisa con altri nuotatori. Ancor meno facile sarà confrontarsi a Londra con atleti di altissimo livello, che hanno avuto a disposizione le risorse necessarie per poter puntare a un oro olimpico. E i congolesi lo sanno.