ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra 2012: ad Heathrow la protesta degli addetti alla sicurezza

Lettura in corso:

Londra 2012: ad Heathrow la protesta degli addetti alla sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

A una settimana dalla cerimonia inaugurale, le Olimpiadi di Londra potrebbero dover fare i conti con uno sciopero del personale degli aeroporti.

Gli atleti e l’ottanta per cento dei visitatori stanno raggiungendo la capitale britannica dallo scalo di Heathrow. Ma gli addetti alla sicurezza, che hanno votato a favore di un’astensione dal lavoro contro tagli occupazionali e mancato aumento dei salari, potrebbero causare disagi.

“Sette su otto membri del sindacato dei servizi pubblici e commerciali – contesta Damian Geen, ministro dell’Immigrazione – non hanno votato a favore dello sciopero. Sarebbe spaventoso farne uno per disturbare le Olimpiadi sulla base di questo tipo di affluenza alle urne “.

Soltanto il 21% degli aventi diritto si è espresso. Di questi il 57% si è pronunciato a favore della protesta. Il premier britannico David Cameron ha sostenuto che uno sciopero dello staff aeroportuale sarebbe totalmente ingiustificato. Nei giorni scorsi si sono già registrate file anche di tre ore per superare il controllo passaporti. Ma i timori sono soprattutto per il tredici agosto, il giorno dopo la chiusura dei Giochi che secondo le previsioni sarà la data con il maggior traffico mai registrato all’ scalo di Heathrow.