ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La rivoluzione delle materie prime verdi

Lettura in corso:

La rivoluzione delle materie prime verdi

Dimensioni di testo Aa Aa

“Nella Repubblica Dominicana si parte dalla canna da zucchero. Prima di tutto si estrae lo zucchero, e quindi si ottiene la bagassa. Questa è la nostra materia prima di partenza”, spiega Wim Van Rhijn, direttore denerale della TransFurans Chemicals.

Si tratta di un’azienda belga dove viene sviluppata una nuova serie di prodotti derivati dai residui fibrosi delle canne da zucchero.

Hans Hoydonckx, responsabile del settore Business Development della fabbrica racconta: “La materia legnosa viene cotta ad alte temperature, per ottenere una sostanza chimica pura: è il furfurale, odora di mandorle. È questa la base dei nostri nuovi prodotti: impregnamo diversi substrati con alcol furfurilico”.

La bioresina vuole essere un sostituto ecocompatibile delle materie plastiche derivate dal petrolio.

“Un primo esempio di applicazione è nel mercato interno, per cui facciamo laminati decorativi ad alta pressione”, spiega Hans Hoydonckx, “Facciamo anche componenti per l’industria automobilistica. E abbiamo effettivamente sostituito termoplastiche standard come il polietilene”.

La bioresina è stata oggetto di ricerca nell’ambito di diversi progetti finanziati dall’Unione Europea.

I test nei laboratori universitari hanno permesso di creare prodotti pronti ad essere immessi nel mercato. Il passaggio successivo sarà identificare i settori a cui rivolgersi per proporre queste nuove materie prime “verdi”.

Per maggiori informazioni:

URL|transfurans.be

URL|ili-lignin.com

URL|biocomp.eu.com

URL|bioagrotex.eu

URL|natex.eu

URL|oodyproject.eu

URL|fire-resist.eu

Links:
Ecobinders http://www.ili-lignin.com/projects/ecobinders.php
Biocomp http://www.biocomp.eu.com/DesktopDefault.aspx?tabindex=0&tabid=15
Natex http://www.natex.eu/
Woody http://www.woodyproject.eu/
Bioagrotex http://www.eucia.org/files/2011%20Poznan%20(2).pdf
Fireresist http://www.fire-resist.eu/FireResist/index.xhtml
Transfurans Chemicals http://www.transfurans.be/