ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Siria è guerra civile. I tank entrano a Damasco. Giallo sulla fuga del presidente Assad.

Lettura in corso:

In Siria è guerra civile. I tank entrano a Damasco. Giallo sulla fuga del presidente Assad.

Dimensioni di testo Aa Aa

In Siria ormai è l’inferno. Violenze, combattimenti, vittime e migliaia di civili in fuga in tutto il Paese. A Damasco è in corso la battaglia forse più violenta dall’inizio della rivolta, con i carri armati che girano per le strade. Ovunque scontri tra i fedelissimi del regime e i ribelli, colpiti i punti nevralgici della città.

I morti si contano a decine non solo nella capitale ma anche ad Homs e Aleppo, dove le artiglierie governative hanno continuato a bombardare per tutta la giornata. I ribelli siriani avrebbero invece preso il controllo di Jarablus vicino al confine con la Turchia, dopo avere anche espugnato il varco alla frontiera.

Intanto si irrigidiscono le posizioni dopo l’attentato dell’altro giorno in cui sono morti tre dirigenti governativi. Il presidente Bashar al Assad e’ apparso in televisione mentre riceveva il nuovo ministro della Difesa. Smentita così la notizia che voleva il rais in fuga nella città natale di Latakia. In Siria imperversa la guerra di propoganada e la guerra civile.