ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra 2012. Black cabs in sciopero. Villaggio Olimpico off-limits anche ai taxi.

Lettura in corso:

Londra 2012. Black cabs in sciopero. Villaggio Olimpico off-limits anche ai taxi.

Dimensioni di testo Aa Aa

Londra si scopre impreparata. Dopo le polemiche sulla sicurezza ora si aggiungono quelle sui trasporti. Le Olimpiadi 2012 devono ancora iniziare, eppure c‘è chi non vede l’ora che siano già finite. Come i tassisti, che dopo il divieto di circolazione in tutta la zona attorno al Villaggio Olimpico, hanno deciso di protestare e anche di scioperare. Per turisti, residenti, e proprietari dei famosi black cabs è un salto all’ostacolo.

“Mi sento un cittadino di serie B nella mia città. Perché non dovremmo essere autorizzati a utilizzare le corsie olimpiche? Siamo tassisti londinesi. E’ un nostro diritto utilizzarle. Questo divieto incide moltissimo sul nostro lavoro e sul nostro guadagno”.

“E’ molto frustrante. Gli organizzatori dei Giochi ci hanno usato come hanno fatto con David Beckham. E ora ci hanno messo da parte”.

“Chi vuole prendere il taxi ora per il doppio della tariffa? Io no di sicuro. Ci hanno detto che si guadagneranno molti soldi durante i Giochi ma io non non voglio guadagnarli cosi’”.

“Tutto questo sta incidendo terribilmente sul nostro lavoro e sui passeggeri che se la stanno prendendo moltissimo”.

La City è nel caos piu’ totale, strade paralizzate e completamente bloccate. Traffico in tilt, problemi di viabilità, code ovunque. Finora pochi sorrisi e parecchi improperi.

Questa è la ragione per cui i tassisti hanno incrociato le braccia. Le corsie preferenziali riservate ad atleti e staff sono e restano off-limits.