ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Unione Africana: Dlamini-Zuma nuova presidente della Commissione

Lettura in corso:

Unione Africana: Dlamini-Zuma nuova presidente della Commissione

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione africana ha un nuovo presidente e per la prima volta è donna: Nkosazana Dlamini-Zuma. Medico e diplomatico, il nuovo capo del segretariato dell’Unione Africana è ministro degli interni in Sudafrica, ex ministro degli esteri e della salute oltre che ex moglie del presidente Jacob Zuma. Per il capo di stato del Benin l’elezione di Dlamini-Zuma è quello di cui c’era bisogno.

La nomina del presidente della commissione era in stallo dallo scorso anno, sospesa tra i sostenitori francofoni di Jean Ping, il gabonese a capo dell’organismo dal 2008, e gli anglofoni che appoggiavano la candidatura di Dlamini-Zuma.

La nuova presidente dovrà mettere alla prova la propria esperienza diplomatica con questioni urgenti, come la crisi in Mali, dove il nord del paese è nelle mani di islamisti locali e djihadisti stranieri legati ad al Qaeda. Altri dossier bollenti sono la guerriglia nella Repubblica Democratica del Congo, gli attentati in Nigeria e il Sudan, ancora in tensione un anno dopo l’indipendenza del Sud Sudan.