ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza rifiuti per il lago Baikal. In campo una campagna ecologista per salvare le coste.

Lettura in corso:

Emergenza rifiuti per il lago Baikal. In campo una campagna ecologista per salvare le coste.

Dimensioni di testo Aa Aa

SOS rimozione rifiuti. Basta spazzatura nel lago Baikal. La perla della Siberia, meta di turisti locali e non solo, non sembra piu’ la stessa. Lattine, sacchetti di plastica, avanzi di cibo e immondizia di ogni genere. Uno spettacolo che deve finire al piu’ presto. E in campo sono scesi studenti ed ecologisti, attivi piu’ che mai per ripulire quelle acque un tempo limpide e cristalline.

“ Sfortunatamente anche noi, come il resto del mondo, viviamo in una zona frequentatissima. Durante l’Unione Sovieta non c’erano tutti questi problemi, perchè semplicemente non avevamo tutti questi prodotti e materiali che non sono in alcun modo biodegradabili. E ora, per eliminare completamente la contaminazione che c‘è stata ci vorrà parecchio tempo”.

L’inquinamento ormai ha colpito anche le acque di questo lago che ha 25 milioni di anni, e che è considerato addirittura sacro dai diversi popoli ci vivono intorno. La minaccia più recente risale al 2006 quando la Transneft, il gigante russo delle condotte petrolifere e del gas, aveva progettato di far passare a poche centinaia di metri dal lago l’oleodotto destinato a portare grosse quantità di greggio verso Cina e Giappone. Operazione subito bloccata dal Presidente Putin. Ora a minacciare la purezza di queste acque il poco rispetto verso l’ambiente.