ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia. Caccia allo squalo che ha divorato un surfista

Lettura in corso:

Australia. Caccia allo squalo che ha divorato un surfista

Dimensioni di testo Aa Aa

In Australia un surfista è stato divorato da uno squalo. La vittima, di una ventina d’anni, si trovava in acqua con un amico quando è stato attaccato. Dall’inizio dell’anno salgono dunque a 5 gli incidenti mortali di questo tipo nelle acque a nord di Perth, sulla costa occidentale australiana.

Tutte le spiagge della zona sono state evacuate. Un testimone racconta come ha cercato di recuperare il cadavere senza riuscirci:

“Mi sono avvicinato col mio jet ski per ripescare il corpo, ma lo squalo è venuto verso di me, provando a farmi cadere – dice Matt Holmes – Ho fatto un giro e poi sono tornato indietro sempre con l’idea di recuperare i resti, ma c’era sangue dappertutto e non potuto fare nulla”.

Adesso è cominciata la caccia allo squalo assassino, che sarebbe un’esemplare di squalo bianco di 4-5 metri di lunghezza. Ed è ripresa anche la polemica sull’opportunità di mantenere questi pesci nella lista degli animali protetti.

Gli squali sono frequenti nelle acque australiane. Le statistiche sugli attacchi sono in aumento, quindici in media all’anno. Non perché gli suqali siano diventati più cattivi, ma perché cresce il numero di persone che praticano sport nautici e dunque la probabilità di finire faccia a faccia con uno di questi predatori è più alta.