ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, ancora polemiche sulla sentenza anti-circoncisione

Lettura in corso:

Germania, ancora polemiche sulla sentenza anti-circoncisione

Dimensioni di testo Aa Aa

La Germania rispetta ebrei e musulmani. Il Governo tedesco è intervenuto cosi per calmare la polemica nata attorno alla sentenza del Tribunale di Colonia che ha vietato la circoncisione dei bambini paragonandola a un delitto.

La sentenza è stata duramente criticata dalla comunità musulmana e da quella ebraica, che l’ha definita l’attacco più forte alla propria libertà di culto dopo l’Olocausto.
Pinchas Goldschmidt, Presidente della Conferenza europea dei Rabbini ha dichiarato:“Sin dal Medioevo è stato chiaro che se gli ebrei avessero vissuto qui avrebbero avuto diritto alla circoncisione. Dal momento in cui si vieta di praticarla sui bambini si sta chiedendo a noi ebrei di andare a vivere in un altro posto”.

Per il tribunale di Colonia la circoncisione può essere ammessa soltanto su ragazzi consenzienti. Per ebrei e musulmani il timore ora è che anche altri tribunali possano seguire l’esempio di Colonia.

E se l’esecutivo Merkel ripete che la pratica continua a essere legale nel Paese, il personale medico aspetta di vedere come si concluderà la vicenda. Kristof Graff, Primario del Berlin Jewish Ospital ammette:“E’ una situazione complessa, ci troviamo costretti a sospendere tutti gli interventi a scopi religiosi. Devo ammetterlo, nel nostro ospedale sono praticati da sempre, è una tradizione”.

Associazioni ebraiche hanno chiesto al Parlamento tedesco di varare una legge che chiarisca una volta per tutte la posizione di Berlino. E dal Bundestag si vocifera che un testo potrebbe arrivare davvero a breve.