ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Annan riferisce, probabile stallo al Consiglio di Sicurezza

Lettura in corso:

Siria: Annan riferisce, probabile stallo al Consiglio di Sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

Kofi Annan torna da un intenso tour diplomatico in Siria, Iraq e Iran e difende il suo piano: l’inviato speciale delle Nazioni Unite e della Lega Araba, in queste ore a Ginevra, ha riferito in teleconferenza al Consiglio di Sicurezza , che deve decidere a giorni il da farsi. Annan, comunque, sottolinea l’apparente disponibilità degli altri attori regionali:

“Sia in Iran che in Iraq, i governi hanno confermato l’appoggio al piano in sei punti. Supportano l’idea di una transizione politica, a guida siriana”, ha detto l’inviato, che si scontra però da una parte con gli Stati Uniti, ostili al coinvolgimento dell’Iran nella ricerca di una soluzione per la Siria, e dall’altra con Damasco: “È molto improbabile che il piano di Kofi Annan possa avere successo, se prima non si smette di finanziare e rifornire i gruppi armati in Siria”, ha commentato l’ambasciatore siriano alle Nazioni Unite.

Al Consiglio di Sicurezza si profila un nuovo braccio di ferro: la Russia ha già fatto circolare una risoluzione che prevede il rinnovo per tre mesi della missione degli osservatori, ma nessun mezzo di pressione sul governo siriano né sui ribelli per la cessazione della violenza. I paesi occidentali rispondono con un ultimatum di dieci giorni, entro i quali Assad deve smettere di usare armi pesanti. In caso contrario, scatterebbero sanzioni.