ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La torcia olimpica arriva a Stonehenge nelle mani di Michael Johnson

Lettura in corso:

La torcia olimpica arriva a Stonehenge nelle mani di Michael Johnson

Dimensioni di testo Aa Aa

A due settimane dell’inizio dei giochi di Londra, la torcia olimpica continua il suo percorso. Stamane all’alba era a Stonehenge, con un tedoforo d’eccezione, il pluricampione di atletica Michael Johnson.

Il trionfatore di Barcellona, Atlanta e Sidney, con cinque medaglie d’oro all’attivo e tuttora detentore del record nei 400 metri piani, non ha resistito al fascino del sito archeologico più misterioso del Regno Unito.

“E’ stata una cosa bellissima, cominciata col buio, e poi col sole che sorge, e il cielo aperto. Correre con la torcia olimpica è sensazionale ovunque, ma ovviamente farlo qui a Stonehenge è un momento indimenticabile”.

Intanto, prosegue la messa a punto dei complessi dispositivi di sicurezza attorno ai siti sensibili, e non mancano le polemiche. Come quelle per gli agenti privati chiamati a operare insieme ai soldati già schierati. Una operazione dal costo di oltre 300 milioni di euro.