ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. La missione Annan fa tappa a Teheran

Lettura in corso:

Siria. La missione Annan fa tappa a Teheran

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo tentativo diplomatico di Kofi Annan per fermare il bagno di sangue in Siria. L’inviato dell’ONU e della Lega Araba è a Teheran, principale alleato di Damasco nella regione.

Per gli iraniani, la soluzione sono nuove elezioni in Siria entro il 2014, perché, dicono, nessun leader è eterno. Nel frattempo, per non peggiorare la situazione, le grandi potenze dovrebbero smettere di interferire negli affari interni del paese.

“Sono felice di essere di nuovo a Teheran – ha detto Annan – Sono qui per parlare della Siria. Come sapete il mese scorso abbiamo avuto un incontro a Ginevra e sono qui anche per discutere dei risultati di quella riunione”.

Gli iraniani non erano potuti andare a Ginevra, perché gli occidentali non li avevano voluti.

Prima di atterrare nella Repubblica Islamica, Annan si era incontrato a Damasco con il presidente siriano Bashar al Assad. Un colloquio, il terzo fra i due, franco e costruttivo, a detta dei comunicati uficiali, nel quale il leader siriano ha ripetuto che il successo del piano Annan dipende dalla cessazione dei finanziamenti esteri ai ribelli.

Sul campo, in Siria, gli scontri continuano, con almeno 41 morti nella giornata di lunedì, secondo l’opposizione.