ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Seconda giornata di riunione a Bruxelles per i ministri delle Finanze europei

Lettura in corso:

Seconda giornata di riunione a Bruxelles per i ministri delle Finanze europei

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella notte è stato definito un accordo per un piano di aiuti alla Spagna. Madrid potrâ disporre di un anno in più per riportare il suo deficit sotto la soglia del 3 per cento. Le banche, inoltre, riceveranno una prima tranche di aiuti per 30 miliardi.

Il ministro spagnolo dell’Economia, De Guindos: “Abbiamo avuto un accordo globale su cosa dovrà essere il Memorandum di intesa, che verrà firmato il 20 luglio. Li si stabilirà un prestito dai fondi per la ristrutturazione bancaria al Tesoro spagnolo a condizioni estremamente positive, con un periodo di scadenza molto ampio e a interessi ridotti”.

I ministri sono soddisfatti dell’intesa raggiunta martedi mattina sul salvataggio dell’economia spagnola. Dopo questa specie di buon inizio i ministri discutono di altri importanti questioni, tra cui la protezione delle banche, nell’eventualità di una nuova crisi finanziaria nel futuro.

Oltre alla questione bancaria, sul tavolo anche il dossier cipriota. Il paese, infatti, è il quinto a richiedere un piano di salvataggio.

Maria Fekter, ministro delle Finanze austriaco: “Il caso di Cipro è simile a quello della Grecia. Non abbiamo bisogno di tutti i dettagli relativi alla ricapitalizzazione. Avremo questi dati molto presto”.

La Troika, che riunsice la Commissione europea, il Fondo monetario internazionale e la Banca centrale europea, si trova attualmente a Nicosia, per definire nello specifico le richieste del paese.