ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan: clacson e bandiere contro Usa e Nato

Lettura in corso:

Pakistan: clacson e bandiere contro Usa e Nato

Dimensioni di testo Aa Aa

No della piazza pakistana alla riapertura dei transiti per i rifornimenti Nato nel vicino Afghanistan.

In migliaia hanno risposto all’appello l’ala dura delle organizzazioni religiose, che invocano l’interruzione dei rapporti con Washington.

Partito domenica dalla città di Lahore, il rumoroso carosello di auto e pullmini che trasportavano i manifestanti è proseguito nella notte, per poi approdare nella capitale pakistana e darsi appuntamento davanti all’edificio del Parlamento.

La protesta segue di pochi giorni appena la decisione di riautorizzare il transito di approvvigionamenti per le truppe Nato in Afghanistan, attraverso un tratto di frontiera Islamabad aveva chiuso in seguito a un raid aereo statunitense, costato la vita a fine novembre a 24 soldati pakistani.

Convinta la politica, le recenti scuse del Segretario di stato Hillary Clinton non sembrano però far presa sulla popolazione: 3 su 4 i pachistani che secondo gli ultimi sondaggi identificano Washington come un “nemico”.