ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Romania: un referendum per destituire il presidente


Romania

Romania: un referendum per destituire il presidente

La Romania verso il referendum sulla destituzione del presidente Traian Basescu, votata dal parlamento questo venerdì.

A chiedere per la seconda volta in pochi anni le sue dimissioni è l’Unione social-liberale: la coalizione di centro sinistra che guida il paese da due mesi accusa il presidente conservatore di aver violato la Costituzione, attribuendosi poteri da premier, e di aver impoverito il paese.

Il 29 luglio i romeni potranno mantenere Basescu al potere fino al 2014, fine naturale del suo secondo mandato, oppure andare a elezioni anticipate.

Un voto che lascia piuttosto scettica la popolazione: “Penso sia meglio, forse, avere una persona nuova”, spiega una commerciante, “ma alla fine dei conti stanno lottando per se stessi, non per noi”.

“La nazione ha bisogno di un cambiamento”, aggiunge Paul Bonifaciu, “Noi pensionati abbiamo bisogno di una vita migliore. Abbiamo pagato per 45 anni di lavoro, abbiamo pagato per i vecchi, pagheremo anche per i nuovi leader”.

Basescu sconta in notorietà l’austerity, imposta al paese nel 2009 per uscire da una delle crisi peggiori d’Europa e ottenere gli aiuti internazionali.

Prossimo Articolo

mondo

Spagna, San Firmino: 4 feriti a Pamplona