ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Domani l'elezione dell'Assemblea costituente

Lettura in corso:

Libia. Domani l'elezione dell'Assemblea costituente

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è tensione in Libia alla vigilia del primo voto democratico in oltre un quarantennio: l’elezione dell’Assemblea costituente. Monitorato da osservatori internazionali, lo scrutinio serve a scegliere i 200 parlamentari che avranno il compito di redigere e approvare la nuova Carta fondamentale.

Tre incognite pesano sulle urne: la possibilità di un boicottaggio da parte di certe aree che si sentono discriminate, l’eventualità di brogli massicci e la violenza che sta scuotendo il Paese. Gli inviati della Lega araba, comunque, sono ottimisti:

“La Commissione elettorale è ben organizzata, rispetta gli standard internazionali – dice Mohammed al Khameshi, della Lega araba – da questo punto di vista non abbiamo dubbi sul fatto che tutto andrà bene”.

Dopo l’intervento militare straniero e il crollo del regime di Muammar Gheddafi, nello Stato nordafricano sono riesplosi i conflitti interregionali e tribali. Le varie milizie protagoniste della ribellione non hanno deposto le armi e in certe zone seminano il terrore. La scorsa settimana si sono contati quasi 50 morti in scontri a fuoco fra opposte fazioni.