ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Rapporto non imparziale". I familiari delle vittime contestano il documento del Bea

Lettura in corso:

"Rapporto non imparziale". I familiari delle vittime contestano il documento del Bea

Dimensioni di testo Aa Aa

Una attesa carica di emozione, davanti agli uffici del Bea, l’organismo che ha indagato sulla catastrofe del volo AF 447.

Giornalisti e cameraman in attesa del rapporto, ma soprattutto familiari delle vittime ed esponenti dell’associazione dei piloti, che non nascondono i loro dubbi.

“Si è constatato che con la panne delle sonde Pitot l’aereo si è trovato in una situazione senza protezione, dato che i piloti non erano stati formati, e che c’erano tutte le condizioni per la catastrofe”.

“Non siamo formati adeguatamente per questo genere di problemi. Se non ci fosse stata questa arroganza da parte di Airbus, saremmo stati formati per le necessità, e forse questo incidente non si sarebbe nemmeno prodotto”.

“Non posso ritenermi soddisfatta. Analizzeremo il rapporto con i nostri esperti, ma al momento posso solo dire che avrei sperato indicassero altre ragioni, invece di perdersi in dettagli tecnici”.

Per i legali dei familiari delle vittime, il rapporto manca di imparzialità, e annunciano per il 10 luglio prossimo, la pubblicazione dei risultati delle loro perizie di parte.