ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Algeria: 50 anni di indipendenza tra sviluppo e corruzione

Lettura in corso:

Algeria: 50 anni di indipendenza tra sviluppo e corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Ad Algeri va in scena la commedia musicale “I costruttori della gloria”. La trama, il luogo scelto – la stazione balneare di Sidi Fredj dove nel 1930 sbarcarono i francesi – non sono casuali. Sono, al tempo stesso, i simboli della colonizzazione e dell’indipendenza da Parigi, ottenuta 50 anni fa, il 3 luglio del 1962.

Protagonista della prima giornata di celebrazioni il grande vecchio della politica algerina, il presidente Abdelaziz Bouteflika, in carica dal 1999 ed espressione di un Paese il cui percorso di sviluppo fa i conti con la corruzione.

Poco spazio alla sobrietà e strade invase di giovani ad Algeri e nelle altre città del Paese. Resta, a mezzo secolo di distanza, un rapporto di amore e odio con la Francia e la mancata pacificazione interna, dopo una guerra fratricida, scoppiata molto prima dell’indipendenza, tra le varie anime della ribellione.