ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Che cos'è la particella di Dio

Lettura in corso:

Che cos'è la particella di Dio

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è una scoperta come tante altre: la scoperta del bosone di Higgs è una nuova frontiera, il primo passo verso la fisica del futuro.

È qui nel grande acceleratore di particelle del Cern a Ginevra, che è stata appurata l’esistenza della particella di Dio che spiega come mai tutte le cose nell’universo abbiano una massa.

Ma che cos‘è esattamente il bosone di Higgs?

John Ellis, fisico delle particelle, ce lo spiega così:

“È l’ultimo mattone del quale la fisica contemporanea ha bisogno per completare la principale delle sue teorie, chiamata Modello Standard. Tutta la materia è descritta dal Modello standard. Ma questa spiegazione ha senso solo se il bosone di Higgs esiste”.

Il modello standard è una sorta di ‘‘catalogo della materia’‘ che prevede l’esistenza di tutti gli ingredienti fondamentali dell’universo così come lo conosciamo.
I componenti della materia tra cui i fotoni e i gluoni sarebbero inanimati e senza massa, il bosone di Higgs li costringe a interagire tra loro e a aggregarsi. La particella di Dio in effetti forma un campo che possiamo paragonare a una sorta di ostacolo contro cui inciampano le particelle dando origine alla massa.

Immaginiamo un passante anonimo in strada, nessuno lo nota. Lui è il nostro fotone, che non ha alcuna massa.

E adesso immaginiamo un passante straordinario, come George Clooney. Cloones riunisce intorno a se una folla di curiosi. Clooney è la particella di Dio, i fotografi e i fan rappresentano il campo di higgs, che addossandosi all’attore formano un campo di materia visibile.

Il lavoro non è ancora finito, adesso bisogna vedere come è fatta questa particella e l’acceleratore Large Hadron Colliser dovrebbe aiutare i fisici anche in questo.

Le sfide per la fisica contemporanea non mancano, la particella di Higgs ci aiuta a spiegare la parte visibile dell’universo, pari al 4%. Resta però tutta la materia nera, che sono ancora un mistero.