ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Bettencourt: perquisiti casa e uffici di Sarkozy

Lettura in corso:

Caso Bettencourt: perquisiti casa e uffici di Sarkozy

Dimensioni di testo Aa Aa

Carla Bruni e Nicolas Sarkozy sono in vacanza in Canada e i giudici francesi ne approfittano per passare al setaccio gli uffici e la residenza dell’ex presidente, non più protetto dall’immunità.

Le perquisizioni sono cominciate dagli uffici di rue Miromesnil, nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte mazzette alla politica della miliardaria Liliane
Bettencourt, erede L’Oreal.

Setacciati anche l’ex studio legale e la casa parigina della coppia, nel XVI arrondissement.

Gli inquirenti indagano su eventuali fondi in contanti versati dalla Bettencourt a Sarkozy
per finanziare in modo illecito la campagna presidenziale del 2007.

La legge francese consente infatti contributi privati massimi di 7.500 euro. Ma sarebbero 150 mila gli euro finiti nelle casse del partito di Sarkozy, l’Ump, senza però che ci siano testimoni diretti di questi passaggi.

Alla base dello scandalo, già costato il posto al tesoriere del partito, le rivelazioni emerse nell’ambito del contenzioso tra la Bettencourt e la figlia, che ne aveva chiesto la messa sotto tutela ritenendola incapace di gestire il patrimonio familiare.